Visitare Vienna in un giorno

Anche se sono due bellezze diverse, la pretesa di visitare Vienna in un giorno è come pretendere di fare altrettanto a Roma. Impossibile. Per affrontare questa impresa improba occorre fare una dura selezione delle cose da vedere, concentrando l’attenzione su quelle più significative.

Come spostarsi a Vienna

Ciò che non puoi perderti nella visita in un giorno a Vienna è sparso per la città, tutta, in realtà da vedere. Si pone, quindi il problema dello spostamento nella capitale austriaca ma vengono in soccorso in questi i mezzi pubblici, efficienti e frequenti, attraverso i quali potrai spostarti comodamente da una parte all’altra.

La comoda metropolitana ti agevola ulteriormente riducendo drasticamente i tempi che, in superficie, risentono inevitabilmente degli effetti negativi del traffico, nonostante le numerose corsie preferenziali di cui godono i mezzi pubblici di superficie.

A questo si aggiunge anche la convenienza: è possibile acquistare un biglietto giornaliero che ti consente di muoverti a piacimento nel corso della giornata al costo di soli 7 Euro. In tutti gli Hotel e nell’infopoint di Albertinaplatz puoi trovare la mappa della città con l’indicazione dei mezzi pubblici per raggiungere ogni zona.

Come cominciare la giornata

Nulla di meglio per iniziare bene la tua giornata a Vienna che una buona colazione con Cappuccino e una fetta di strudel di mele o una fetta della tipica Torta Sacher. Dopo, avrai le energie per cominciare la visita.

Ti consigliamo di prendere la metropolitana U4 per arrivare all’imperdibile Castello Schönbrunn, un vivido esempio dell’architettura asburgica. Qui visita prima i giardini che ti condurranno alla Gloriette, un sistema di tre archi oltre ai quali vieni introdotto alla Reggia.

In questo castello vivevano gli Asburgo e la bellissima Principessa Sissi e puoi rivivere i fasti di quel periodo visitando le sale interne e ammirando gli arredi e le ricche decorazioni. Potrai ammirare, quindi, lo stile barocco di questa meraviglia, Patrimonio dell’Unesco in tutta la sua maestosità e splendore.

Merita anche una visita il labirinto che si trova nel parco e il museo dedicato ai più piccoli. Hai appena visto un’opera d’arte di dimensioni gigantesche che non ha pari nel mondo.

Il Duomo di Santo Stefano

Riprendi dal Castello la Metro U4 e scendi alla fermata Kettenbrückengasse e fai una passeggiata nel Nascmarkt, il mercato più famoso della città, dove potrai anche pranzare in uno dei tanti locali annessi al mercato.

Al termine del mercato troverai il Palazzo della Secessione, poi prosegui arrivando all’Opera di Vienna e da qui entri nel centro storico della città.

Imboccando e proseguendo per Kartner Strasse raggiungi il Duomo di Santo Stefano, una vera opera d’arte in stile gotico che tradisce la sua origine medievale. Assolutamente da ammirare il suo interno, spettacolare e da non perdere, prima di proseguire fino all’Hofburg, l’antica Residenza degli Asburgo.

Qui è presente la Scuola Spagnola di Equitazione che varrebbe una visita se ce ne fosse il tempo ma bisogna darsi delle priorità. Proseguendo si giunge alla strada che circonda il centro storico, quella che i viennesi chiamano semplicemente Ring.

Arrivi a due musei speculari, quello di arte, il Kungsthistorische Museum e quello si storia naturale, il Naturhistorische Museum, risalenti all’epoca imperiale e che meritano almeno una fugace visita ma se sei appassionato di questi temi potrai anche utilizzare una parte significativa del tuo tempo e non te ne pentirai.

Continuando sulla destra percorri una strada pedonale che ti conduce al Municipio, il Rathaus, al Brugtheater e all’Università cittadina.

Se desideri un luogo meno grandioso ma molto carino e romantico, ti consigliamo di visitare Grinzing, un borgo appena fuori dalla città che raggiungi con un comodo tram. Qui casette piccole e colorate, silenzio, la luce gialla dei lampioni ti faranno vivere

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *