Legge elettorale, Pd propone sistema tedesco “corretto”. Renzi attacca: “Vogliono riforma solo a parole”

0
308

Un modello tedesco corretto che preveda il 50 per cento di sistema proporzionale e cinquanta maggioritario: è questa la proposta che farà il Partito Democratico in commissione Affari costituzionali della Camera, al termine dell’incontro tra il capogruppo dem Ettore Rosato, quello in commissione Emanuele Fiano e il presidente della commissione Andrea Mazziotti. “Abbiamo presentato una proposta elettorale che rappresenta la massima mediazione possibile – ha osservato Fiano – e che rappresenta un punto di partenza per il testo base”. “Secondo noi – continua – viene incontro sia a chi vuole una legge elettorale proporzionale, sia a chi vuole dei correttivi maggioritari, come noi e la Lega”. Ma il punto fondamentale secondo il Pd, come scrive su Facebook il segretario Matteo Renzi, è che “continuano le grandi manovre parlamentari di chi chiede a parole una nuova legge elettorale ma in pratica non la vuole, e perde tempo”.

La soglia di sbarramento gradita ai dem sarebbe quella del 5 per cento. “Come sapete sono un grande sostenitore del ballottaggio – scrive ancora Renzi –  perché consente di scegliere ai cittadini anziché costringere agli accordi di palazzo. Ma dopo il No del 4 dicembre alla riforma costituzionale, il ballottaggio in Italia è diventato praticamente impossibile. Anche questa è una delle conseguenze negative del voto referendario”.

Nel complesso la proposta è stata aspramente criticata dal M5S, con Danilo Toninelli che attacca: “l Pd butta la palla in tribuna con un sistema confusionario e adotta la proposta fatta a suo tempo da Denis Verdini: usciremo da qui dicendo che il Pd ha fatto l’accordo con Verdini”.

leggi l’articolo completo su repubblica

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here